bilingual blog

this is a bilingual blog written by a single mom who is like many others but who somehow is also different :-)

domenica 15 maggio 2011

questo finesettimana - this weekend


Il suono del telefono che ti sveglia di soprassalto e poi dall'altra parte della cornetta non c'è nessuno. Il pane di kamut da infornare, il labna da condire e l'hummus da preparare. Il resto è già pronto dalla sera prima: uno sformato di verdure primaverili, falafel comprate nel nuovo ristorante turco vicino all'ufficio (ma le mie son decisamente più buone!) e polpettine di melanzane e cous cous con salsa di pomodoro speziata alla menta. Due infornate di crackers, che stavolta son venuti davvero bene. La tavola imbandita in giardino. Il vialetto col gelsomino in fiore. Amiche. Abbracci. Risa. Parole parole parole (mie, più che altro). Gewürztraminer, che se non ci fosse bisognerebbe inventarlo. Non ho scattato nemmeno una foto... Due passi al parco. l'affogato al caffé. Parole parole parole (sempre mie). Sorrisi. Abbracci. Buon viaggio e a presto.

Il suono del telefono che ti sveglia di soprassalto e la voce dall'altro capo che non ti piace granché quel che dice. Una ricerca in internet, per trovare un'alternativa, spiluccando gli avanzi. Col prosciutto crudo sano (solo coscia suina e sale) trovato dove non avresti detto mai. Fuori piove piove piove, a catinelle. Poi, all'improvviso smette però brrr che freddo. Vestiti, giubbino, scheda elettorale. Bicicletta. Un salto al superstore aperto a lasciargli un po' di euro in cambio di costumi e completini estivi per l'ometto, che in quelli vecchi non ci sta più. E poi alle urne, a mettere una croce per quello che speri diventi il sindaco della tua piccola comunità. E piove piove piove, di nuovo. La corsa in bici sotto l'acqua, mentre l'amica incrociata in auto strombazza e saluta. Di nuovo a casa, al pc. A mandare email ancora alla ricerca dell'alternativa. Che manca poco ormai. È quasi tempo di mare.


***
The sound of the phone which wakes you up with a start and then on the other side of the receiver there is none. Kamut bread to be baked, labna to be seasoned and hummus to prepare. The rest is ready since last night: a spring vegetables timbale, falafel I have bought yesterday from the new turkish restaurant next to the office (but mine are definitely better!) and eggplant and cous cous rissoles and spiced tomato sauce with mint. Two batches of crackers which this time have come really well. The table set in my garden. The entance path with jasmine blossoms. Friends. Hugs. Laughs. Words words words (­mine, mostly). Gewürztraminer, that if there was nothing like it, it had to be invented. I did not even take a photo... A short walk to the park. Icecreams drowned in some coffee. Words words words (again mine). Smiles. Hugs. Enjoy your trip and see you soon.


The sound of the phone which wakes you up with a start while you don't like what the voice at the other end is saying. An internet search to find and alternative, while nibbling at leftovers. With some healthy raw ham ( only pork leg and salt as ingredients) you have found where youhad not expected to. Outside it's raining, raining, raining – it's raining cats and dogs. Then it suddenly stops but it's quite cold, brrr. Clothes, jacket, ballot paper. Bicycle. A trip to the superstore to leave there some euros in exchange for summer outfits and swimsuits for my little boy, since the old ones do not fit him anymore. And then to the ballot box, to make a cross for who you hope will become the mayor of your small community. And it starts raining again. A bike ride under the rain, while you cross a friend in her car who trumpets and greets. Back home, and to your pc. To send some emails still searching for the alternative. Since you're almost there. It's almost time to go to the sea.
 

12 commenti:

  1. Le tue ricettine etniche mi intrigano parecchio, bisogna che me le faccia dare, ho sempre voglia di provare piatti diversi, soprattutto a base di verdure (anche perchè Gab, tranne le polpette, non vuole più mangiare carne....)
    I tuoi weekend sono sempre frizzanti, meglio così

    basssio
    Giu

    RispondiElimina
  2. You know you'll have to post some recipes, right? Sounds lovely especially the jasmine

    RispondiElimina
  3. L'hummus. Mi ricorda qualcosa.. :)

    RispondiElimina
  4. Ho tanta voglia di rivederti...e lo spero tanto!!! Un abbraccio! :-)))

    RispondiElimina
  5. e ce l'ha fatta, poi, il tuo sindaco! ;-)
    un bacio!!

    RispondiElimina
  6. giu, io sono una che sperimenta e crea. molti spunti (o punti di partenza) li trovo in rete.

    questo al momento è il sito a cui attingo di più:

    http://www.cucina-naturale.it/

    baci

    RispondiElimina
  7. I know, I know, nina :-)

    and jasmine follows. :-)

    RispondiElimina
  8. elena, ma pensa. non avrei mai detto... :-P

    RispondiElimina
  9. cri, ho prenotato. è ufficiale. :-)
    il tuo numero di cell è sempre lo stesso???????

    baci

    RispondiElimina
  10. eri, e tu che ne sai??? ;-)

    (sìsì ce l'ha fatta sì)

    baci

    RispondiElimina
  11. certo, il numero è sempre lo stesso!
    Bacini anche a te...
    adoro il gelsomino!:-)

    RispondiElimina
  12. ottimo, cri. allora mi faccio viva tra non molto... baci!

    RispondiElimina

ciao, sono lieta che tu sia qui e che tu abbia dedicato del tempo per lasciare il tuo commento. io tornerò presto da te. ♥

hi, I'm glad you're here and you've found time to leave your comment. I'll get back to you soon. ♥