bilingual blog

this is a bilingual blog written by a single mom who is like many others but who somehow is also different :-)

mercoledì 20 aprile 2011

in questo momento - right now


In questo momento sto...
sorseggiando té bianco, seduta sul divano con già il pigiama addosso anche se sono soltanto le 8.30 di sera.

compiacendomi del fatto che, per la prima volta, l'emozione suscitata in me dalle parole su di lei non è stata la rabbia o rancore. E sto pensando che forse il libro che sto leggendo sta già dando i suoi frutti.

decidendo di posticipare l'uscita dell'ecopost settimanale a domani, perché quello che mi frulla per la testa stasera è tutt'altro.

aspettando che il latte per lo yogurt arrivi a temperatura per poter esser travasato nel thermos e rallegrandomi del fatto che l'ometto sia molto goloso di yogurt miele e faccia colazione e/o merenda in modo molto salutare.

considerando che la mia intuizione di un paio di giorni fa circa un importante dettaglio della mia nuova vita, sia effettivamente legittima e sto sorridendo perché ormai la decisione per me è presa.

accorgendomi che la stanchezza che ho addosso è una stanchezza buona, che non è più data dall'inattività, bensì dalle prime attività che il mio ginocchio in via di guarigione mi consente di fare.

cercando di autoconvincermi che provare a fare in casa la colomba per pasqua sarà un gioco da ragazzi e che il risultato sarà ottimo.

rammentando a me stessa quanto bene mi abbia fatto leggere Dyer e come mi sia scivolata addosso senza strascichi la telefonata di oggi pomeriggio con l'ufficio.

ridendo per l'aforisma della newsletter odierna del diario online: «Mi ci vuole un solo drink per essere ubriaco. Il guaio è che non riesco a ricordare se sia il tredicesimo o il quattordicesimo.» George Burns

riflettendo sull'opportunità di comprare altre fragole in offerta e fare dell'altra squisita marmellata.

pregustando il momento in cui domattina suo papà riporterà qui l'ometto e, dato che l'asilo è chiuso per le vacanze pasquali, staremo tutto il giorno insieme.


Right now I'm...

drinking white tea, sitting on my couch with my pj already on even though it'sonly 8.30 p.m..

welcoming the fact that, for the first time, the emotion aroused in me by her words was not anger or resentment. And I'm thinking that maybe the book I'm reading is already bearing fruit.

deciding to postpone to tomorrow the release of my weekly ecopost, because tonight in my head there's something else.

waiting for the milk for my yogurt to arrive at the right temperature to be transferred into the thermos and being delighted that my little boy is very greedy for honey and yogurt and that he has very healthy breakfasts and / or snacks.

considering that my intuition of a few days ago about an important detail of my new life, is actually legitimate and I'm smiling because for me the decision is taken.

realizing that my tiredness is of a good kind, that is no longer do to inactivity, but it due to the first activities that my knee on the mend allows me to do.

trying to convince myself that making home made Colomba for Easter will be easy and that the result will be delicious.

reminding myself how well it did to me reading Dyer and how this afternoon a phone call with the office had no aftermath.

laughing for the quote of today's newsletter of my online diary: "It takes only one drink to get me drunk. The trouble is, I can't remember if it's the thirteenth or the fourteenth. "George Burns

thinking whether to buy some more strawberries since there special offer on them and make some other delicious jam.

looking forward to the moment when tomorrow morning his dad will bring my little boy back here, and since the kindergarten is closed for Easter holidays, we'll be together all day.

15 commenti:

  1. E allora buone, buonissime vacanze pasquali, a te e all'ometto :-)

    RispondiElimina
  2. Per chiudere la giornata degnamente, ti posto questa
    http://youtu.be/NNNZSaqydn0
    altro pianista, non nipponico.
    buon ascolto

    ti abbraccio
    Giuly

    RispondiElimina
  3. uh-oh, quante cose!
    sei una donna piena di occasioni da dare e da cogliere! :)
    a prestissimo!

    RispondiElimina
  4. sei un mito, mi devi dare lezioni!!! io sono stravolta e sostanzialmente non ho concluso nulla oggi...io, se potessi andrei anche al lavoro in pigiama! :P

    RispondiElimina
  5. Seems like you are doing well!

    RispondiElimina
  6. In questo momento sto..
    rallegrandomi e sorridendo leggendo il tuo post. :)

    RispondiElimina
  7. annalisa, qualcosa mi dice che ce la spasseremo alla grande... :-) grazie!

    RispondiElimina
  8. giu, la tua musica m'inebria.
    grazie!!!

    baci

    RispondiElimina
  9. mamma f, come a prestissimo??? ma non sei partita??? :-)

    RispondiElimina
  10. mamma f, come a prestissimo??? ma non sei partita??? :-)

    RispondiElimina
  11. deb, addirittura un mito! che onore...
    beh, io concludo molto perché sono a casa. che poi metà giornata la passo sul divano e non si direbbe... :-)

    quanto alle lezioni, leggiti dyer. le vostre zone erronee. o morelli, le piccole cose che cambiano la vita.

    per me sono stati trampolini di lancio.

    baci

    RispondiElimina
  12. yes, I am, maria rose.
    hope in your new house everything is just perfect :-)

    RispondiElimina
  13. elena, vedo con piacere che hai capito come funziona il gioco... ;-)

    RispondiElimina
  14. cara Franny, avverto sempre una carica in te...hai molto entusiasmo e lo trasmetti.
    Sto riflettendo molto in questi giorni...anche grazie alle nostre conversazioni.
    Qualcosa deve cambiare, per me stessa...che per gli altri faccio già tanto.
    Sono un pò giù di morale.
    Grazie per i libri, ho preso subito nota.
    Un abbraccio forte

    RispondiElimina
  15. deb, il nostro primo amore dobbiamo essere noi. gli altri vengono subito dopo. ma senza l'amore per noi stessi non andiamo da nessuna parte. anzi, finiamo per perderci. concedersi del tempo, fa parte di quell'amore.

    io ho una visione molto personale del concetto di dio. eppure una delle cose che più mi ha fatto riflettere viene dalla religione cattolica. qualcuno non molto tempo fa mi disse che 'ama il prossimo tuo come te stesso' implica che prima che agli altri diamo amore a noi stessi. e poi trattiamo gli altri allo stesso modo.

    aveva ragione. :-)

    RispondiElimina

ciao, sono lieta che tu sia qui e che tu abbia dedicato del tempo per lasciare il tuo commento. io tornerò presto da te. ♥

hi, I'm glad you're here and you've found time to leave your comment. I'll get back to you soon. ♥