bilingual blog

this is a bilingual blog written by a single mom who is like many others but who somehow is also different :-)

domenica 17 aprile 2011

questo finesettimana - this weekend



La sveglia da parte dell'ometto, ancora con me perché papà era in Germania e l'avrebbe recuperato solo sabato mattina. Un mini programma di bellezza tutto per me. Un giro su facebook. Una canzone. Le foto di una casa che ti tolgono il fiato. La pedalata lungo il fiume, in mezzo a strani alberi dai fiori rosa. Un esperimento ecologico ed uno culinario. E una serata in chat profonda ed istruttiva. Il sabato se n'è andato così e ora che ne scrivo già mi pare lontano.
 ***
My little boy, still with me since his father was in Germany and couldn't pick him up until Saturday morning, who woke me up. A mini beauty program for me. A look at facebook. A song. Some pictures of a house which take your breath away. A ride by bike along the river, surrounded by strange trees with pink flowers. An ecological and a culinary experiment. And a profound and instructive evening chat. My Saturday vanished this way and now that I am writing about it, it already seems so far away.


Svegliarsi rinnovata e leggera. La vie en rose suonata al pianoforte al piano di sopra. Il bucato steso al sole. L'avvio di un percorso di benessere ancora tutto da scoprire. L'insalata mista spolverata di zenzero. Il trucco sul viso. L'amica che passa a prendermi e mi porta qui. 
 ***
Waking up renewed and light. La vie en rose played on the piano upstairs. My laundry hung outside, in the sun. The beginning of a wellness path yet to be discovered. A mixed salad sprinkled with ginger. Some makeup on my face. A friend who fetches me and drives me here.




Campane tibetane, incensi, pietre dure e semipreziose, alimenti biologici ed ecocosmesi. L'incontro e l'abbraccio caldo di un'amica del cuore. La presentazione e la prova di uno strano marchingegno di benessere. La donna di quella città e le scritte in quell'altra lingua. E imbattersi di nuovo in lei, chi in un brevissimo lasso di tempo, in un tempo ormai lontano, aveva saputo sciogliere un nodo e far uscire parole mai dette. Una specie di miracolo, rinnovatosi oggi. Un libro che ti resta appiccicato alle dita perché sembrava messo lì per te. Una tazza di té verde con l'amica. Un cibo nuovo. Ed una nuova forte consapevolezza.
 ***
Tibetan singing bowls, incense, gemstones and semiprecious stones, organic food and cosmetics. A meeting and the warm embrace of a close friend. The presentation and the test of a weird wellness machinery. A woman from that city and the words written in that other language. And then I bumped into her again, who in a very short time and in a time long gone, was able to untie a knot and pull out never spoken words. A kind of miracle which recurred today. A book which remains stuck to your fingers since it seems someone has just placed it right there for you. A cup of green tea with my ​​friend. A new food. And a new strong awareness.

 
 

14 commenti:

  1. ecco, troverai i miei commenti a ritroso questasera...sono arrivata al mio post preferito!
    Sentieri armonici per la mente, il corpo e lo spirito????
    Mai come in questo periodo ne avrei un disperato bisogno!
    buon inizio settimana...donna dalle mille risorse!

    RispondiElimina
  2. deb, non sono a ritroso. hai letto i post nella loro giusta sequenza. :)

    guarda, c'era di tutto: seminari, conferenze, meditazioni, massaggi. io per via degli orari della mutua non ho potuto prenotare nulla, ma spero la rifacciano l'anno prossimo.

    pensa che manco sapevo ci fosse. mi ha mandato via email il volantino il mio ex marito venerdì (il che la dice lunga su che tipo di separazione sia la nostra, mi pare...) e ho chiesto subito all'amica se le andava di portarmici.

    baci e buona settimana anche a te :)

    e giuro che ne è valsa la pena. :)

    RispondiElimina
  3. mi piace l'idea che sia stato il tuo ex a mandarti il volantino!...

    RispondiElimina
  4. deb, :) non illuderti, però. non significa che torni. e nemmeno lo vorrei, peraltro. però sì, piace anche a me. è una buona energia. :)

    RispondiElimina
  5. scusami, non volevo entrare così nel personale,mi piace pensare che comunque ci sia un buon rapporto,l'importante è che accada quello che più desideri,per la tua felicità!
    Ps : sei matta a farmi vedere certi video? mi si risveglia la voglia di suonare il mio piano che giace solo soletto a casa dei miei...sob, ho perso tutta la pratica! chissà se un giorno troverò il tempo di reimparare!

    RispondiElimina
  6. deb, nel personale ci sono entrata io nel momento in cui ti ho svelato la provenienza del volantino. è che nel blog si sa solo che sono single e non volevo che il mio commento potesse portare a idee sbagliate. tranquilla :)

    ps: per il video prenditela pure con mamma f. a me è arrivato per vie traverse tramite lei... :)

    pps: 'chissà se un giorno' non porta a nulla, purtroppo. si aspetta un futuro che, spesso, non arriva mai. perché non abbiamo tempo. perché ci sono altre priorità ecc ecc. se è quello che senti faccia per te, vola a riprenderti il piano. ;) :*

    RispondiElimina
  7. da adolescente ascoltavo la musica classica con le cuffie quando ero particolarmente arrabbiata o mi rilassavo suonando il piano.
    Sì, mi piacerebbe tanto riprendermelo ma, e c'è un ma, so che ora i miei due terremoti non mi lascerebbero suonare, e poi avrei bisogno di tempo libero...ma quale? non mi danno tregua! quando sono a letto non posso suonare!?!aspetto tempi migliori, so che arriveranno.
    Ps: grazie per i tuoi commenti, mi fai sempre riflettere!

    RispondiElimina
  8. wow, che week end! e io che ero rimasta alla lamentela del pianista sull'oceano...

    RispondiElimina
  9. Il post di questo bellissimo fine settimana si chiude con una delle mie parole preferite: consapevolezza. Adoro così tanto questa parola che duro fatica a usarla moderatamente..

    :*

    RispondiElimina
  10. deb, ok, faccio l'avvocato del diavolo. i nonni? non li tengono 2 ore a settimana che tu ti possa prendere per te?
    non so. sarà che io il tempo libero me lo son sempre ritagliato in qualche modo. non credo alle scuse e agli schemi della mente che dicono no non si può.

    il tempo libero si trova. magari poco. ma si trova. basta volerlo.

    e sì è bello creare per gli altri o con gli altri e condividere. ma ci sono anche le nostre esigenze. non dobbiamo scordarle mai. :)

    ce la puoi fare...

    RispondiElimina
  11. mamma f, ah, sembrava una lamentela??? pensa che invece era un segno.

    :)

    RispondiElimina
  12. elena, come contraddirti??? :) :*

    RispondiElimina
  13. Sì, sì, la mia è solo pigrizia. Ma magari da domani (stasera è tardi) un po' di tempo libero e consapevole me lo prendo.
    Magari basta prendere l'abitudine e poi non la si molla più, giusto?

    RispondiElimina
  14. non giusto, annalisa. giusterrimo. :D

    e quello che - almeno finché non lo si prova - di solito s'ignora, è che basta davvero pochissimo.

    anche per noi stesse vale la stessa regola che vale per i bambini: quello che conta è il tempo di qualità e non la qualità del tempo. davvero.

    RispondiElimina

ciao, sono lieta che tu sia qui e che tu abbia dedicato del tempo per lasciare il tuo commento. io tornerò presto da te. ♥

hi, I'm glad you're here and you've found time to leave your comment. I'll get back to you soon. ♥